Altro che barriere architettoniche . La stampella di Cenerentola è congelata. Facciamola rinascere come un fiore di campo

La stampella di Cenerentola, il mio amato blog de La Stampa è ancora bloccato. Nessuno si preoccupa di darmi spiegazioni. Inutile spiegare come le mie entrate ne abbiano bruscamente risentito. Ho bussato a molte  porte, ma non è servito a nulla. Sto meditando sul da farsi, ma per ora voglio rilanciare il mio altrettanto amato blog Sclerotica, su cui riproporró periodicamente i miei post de La stampella di Cenerentola. Questo potrebbe diventare una mia personale piattaforma, autofinanziata, senza legami con nessun quotidiano. Lavorandoci con costanza, ci si può riuscire. Ora vi propongo uno degli ultimi post de La stampella. Leggi tutto

Saldi estivi? Che noia! Meglio acquistare le piccole Sclerotiche!

Naturalmente stavo scherzando! Il titolo è modo per attirare l’attenzione!!! Aumenta il caldo, si è più stanchi e magari è meglio usare un portachiavi nuovo e più stiloso, come quello delle mie piccole Sclerotiche . Pensateci! 

Prima ci sono stati i miei ritratti di corsia su La Stampa, dopo un ricovero per un problema con la Sclerosi multipla poi è nato il blog Sclerotica su Vita, dopo sono arrivati i libri e La stampella di Cenerentola su lastampa.it ora ho deciso di aumentare le forze, facendovi anche un po’ sorridere! La Sun & Moon di Floriana Alletto ha realizzato per me le “piccole Sclerotiche”, il ciondolo in acciaio chirurgico, di cui potete vedere la foto, acquistabile a 12 euro! I fondi raccolti serviranno a finanziare la campagna pubblicitaria per diffondere i miei libri ed il mio blog personale www.sclerotica.it   in cui parlo in modo semiserio di sclerosi multipla e disabilità Se siete interessati, lasciate un messaggio privato qui o nella pagina Facebook Sclerotica- Avventure semiserie delle mie gambe https://www.facebook.com/norianalligambe Leggi tutto

Volete “adottare” le piccole Sclerotiche che impreziosiscono i miei ciondoli ?

Prima ci sono stati i miei ritratti di corsia su La Stampa, dopo un ricovero per un problema con la Sclerosi multipla poi è nato il blog Sclerotica su Vita, dopo sono arrivati i libri e La stampella di Cenerentola su lastampa.it ora ho deciso di aumentare le forze, facendovi anche un po’ sorridere! La Sun & Moon di Floriana Alletto ha realizzato per me le “piccole Sclerotiche”, il ciondolo in acciaio chirurgico, di cui potete vedere la foto, acquistabile a 12 euro! I fondi raccolti serviranno a finanziare la campagna pubblicitaria per diffondere i miei libri ed il mio blog personale www.sclerotica.it   in cui parlo in modo semiserio di sclerosi multipla e disabilità Se siete interessati, lasciate un messaggio privato qui o nella pagina Facebook Sclerotica- Avventure semiserie delle mie gambe https://www.facebook.com/norianalligambe/ Leggi tutto

Viva la società dei pinguini

Anche oggi ho scelto di pubblicare un pezzo proveniente da La stampella di Cenerentola

Oggi il mio animo è più agitato del solito per le vicende politiche ed umanitarie nazionali e mondiali. Le riflessioni odierne de La stampella di Cenerentola, inevitabilmente ne sono influenzate. Ho deciso infatti di prendere spunto dal bellissimo disegno, che mi ha inviato per posta la mia amica Francesca Luciani. Francesca è la professionista che mi ha aiutato a far nascere il mio blog personale “Sclerotica”  ed è anche una brava disegnatrice che talvolta mi fornisce le immagini di animali per i miei post. Questa volta ha deciso di farmi arrivare per posta il disegno che vedete, realizzato da lei, accompagnato da un biglietto, scritto di suo pugno.”Il pinguino è il simbolo degli animali che molti considerano strani, ma che, nonostante tutto, vivono e si moltiplicano, alla faccia nostra! Il pinguino non ha nulla da imparare da nessuno. Sa quello che deve fare per essere felice ed esprimere se stesso e conquistare quello che è il suo mondo!”. Le parole di Francesca sono belle e forti! Possono valere per le persone disabili, ritenute strane o sgradevoli, ma anche per tutti coloro che sono considerati degli ospiti sgraditi in una società cinica ed egoista! Io mi sento una pinguina! Leggi tutto

Se quest’anno La stampella di Cenerentola andasse in televisione grazie a Vox libri?

Quest’anno è iniziato bene per La stampella di Cenerentola. Dopo vari tentativi, abbiamo finalmente trovato dei validi collaboratori, che potrebbero farci arrivare addirittura in televisione! Nelle mie scorribande sui social, ho scoperto la rubrica televisiva Vox Libri ed il suo conduttore Antonio Orlando, che vedete in fotografia. Qui sotto  potete seguire il servizio delTg 2 che spiega a fondo questa bella realtà.

Vox Libri, va in onda contemporaneamente in diciotto emittenti televisive, sparse in altrettante regioni italiane, raggiungendo poco meno di due milioni di telespettatori in tutta Italia. Antonio è una persona molto disponibile e sta pensando di creare, nella sua rubrica, uno spazio dedicato alla letteratura sulla disabilità. Sarebbe una grande conquista! Allora dita incrociate per questa importante novità! Che bello se il format de La Stampella di Cenerentola diventasse televisivo. Sarà opera della mia stampella fatata? Leggi tutto

Hanno fatto la storia del rock “balbettando”

Oggi nel mio spazio sclerotico, vi propongo un post tratto da La stampella di Cenerentola di due anni fa!

…tempus fugit…Devo ringraziare pubblicamente  John Vignola di radio 1 Raiper la riflessione che mi ha ispirato e che vi propongo. Nella sua trasmissione Music club, ieri ha parlato di alcuni grandi esponenti della musica britannica, come David Bowie e gli Who. Tra i brani in scaletta c’era un pezzo fantastico, che amo veramente tanto, come My Generation.

Dopo averci emozionato con questa pietra miliare della cultura rock degli anni sessanta, Vignola ha proposto un altro pezzo storico come Changes di David Bowie. Leggi tutto

Il giorno al contrario di Alessandra Nunziante che regala gioia e stupore

Per questo giorno di Capodanno, ho scelto di regalarvi uno degli ultimi post de La stampella di Cenerentola, il mio blog su lastampa.it.

Che pomeriggio sognante ho trascorso ieri! Di queste ore di serenità devo ringraziare la mia giovane concittadina Alessandra Nunziante ed il suo libroUn giorno al contrario Kimerik editore. Spesso mi rendo conto di non soffermarmi abbastanza sulle storie per spiegarne i particolari, presa dall’ansia della condivisione, ma questa volta cercherò di non essere troppo avara di particolari. Ieri ero, come al solito, a caccia di storie interessanti sul web ed il mio sguardo è stato catturato dal post di un’amica di Facebook, che proponeva una copertina di un libro di una scrittrice torinese emergente, Alessandra Nunziante appunto. Ne ” La  Stampella di Cenerentola” amo raccontare vicende di riscatto dal disagio e dalla disabilità ed il titolo Un giorno al contrario faceva presagire una storia particolare, legato al punto di svolta da una crisi. Il mio spirito da segugio dei social network mi ha portato a cercare notizie su Google e poi a chiedere amicizia su Facebook ad Alessandra, l’autrice. Ci siamo sentite in chat e ne è nata una conversazione piacevole, anche se un po’ surreale. Comunque il mio fiuto aveva funzionato. La ragazza ha meno di trent’anni. A veva conosciuto da bambina una disabilità temporanea al braccio ed ha scritto il suo racconto dopo un periodo di depressione. Decisi subito di volerne parlare sul blog ed un un po’ sfacciatamente le chiesi di inviarmi subito via mail, una versione digitale del libro.  Dopo  un’ora ero già immersa nella lettura. Non vorrei farespoiler,  come si dice adesso, ma voglio confidarvi che, dopo le prime venti pagine, le sorprese sono continue, delicate e piacevoli! Alessandra sei brava! La tua scrittura è essenziale e limpida e mi hai ammaliato con tutti gli inconsueti aggettivi che utilizzi per identificare i colori, che mi fanno immaginare che tu sia un’artista, una pittrice oltre che narratrice.  Il libro, che è una novella più che un romanzo, sarebbe indicato anche per le scuole medie. Un po’ di sana positività e sogno non possono che far bene, a tutte le età. Parlare di Botero Modigliani, è stato il tocco finale per conquistarmi! Leggi tutto

A Disabilandia si tromba ! Non lo sapevate? Non avete letto il libro di Marina Cuollo?

  marina cuollo

Oggi ho deciso di riproporre un post de La stampella di Cenerentola del maggio scorso. Buona lettura !

Primo maggio, festa dei lavoratori…sì di tutti i lavoratori, compresi quelli che vivono la disabilità. Ammesso che riescano ad accedere ad un lavoro, consono alle loro qualità, nonostante i loro handicap fisici o psichici. Io sono un caso particolare e ancora non me ne capacito. Ho ripreso a fare la giornalista, anche grazie ad un ricovero ospedaliero. Proprio oggi posso festeggiare il sesto anno dal mio ritorno alla scrittura. Il primo maggio 2011 uscì il primo ritratto di corsia sulla cronaca di Torino, di cui era direttoreGuido TibergaLa normalità purtroppo è molto diversa. Leggi tutto

Adoro le voci e i doppiatori, come il grande Maurizio Di Girolamo!

VI ho mai detto che adoro le voci e di conseguenza i DOPPIATORI? Voglio dedicare questo post ad un bravissimo doppiatore di TorinoMaurizio Di Girolamo  che ho conosciuto grazie al mio amico Joy Tassello. Maurizio è stato così gentile, da incidermi la sua interpretazione nella lettura di Mama Africa, un racconto de La stampella di Cenerentola.

Maurizio è anche un bravissimo imitatore! Qui mi ha regalato uno spot per Le Avventure semiserie delle mie gambe con la voce di Maurizio Amendola, storico doppiatore di Robert De Niro! Grazie davvero Maurizio ♡ Leggi tutto