Pesce d’aprile l’opera teatrale di Cesare Bocci e Daniela Spada, che porta in scena con ironia il dramma dell’ictus e della disabilità

Sono settimane e mesi molto difficili, ma oggi Sclerotica ci teneva particolarmente ad essere tra voi con un nuovo post. La data odierna è il primo aprile, la giornata largamente accomunata agli scherzi più o meno bonari. Oggi è il giorno del famoso pesce d’aprile. Per mia gioia, ho scoperto di avere un argomento perfetto anche per questa ricorrenza e rigorosamente in tema con il mio  blog  cioè la disabilità, l’autoironia, la cultura dell’handicap e la riabilitazione. 

“Pesce d’aprile” è infatti il titolo, del libro edito dalla Sperling and Kupfer, scritto da Cesare Bocci e dalla moglie Daniela sulla loro esperienza con l’ictus, che colpì la donna all’indomani della nascita della figlia Mia. Dal libro è stato tratto uno spettacolo teatrale, interpretato dallo stesso Cesare Bocci e dalla brava Tiziana Foschi, che ho imparato ad apprezzare come membro del gruppo comico La premiata ditta. 

In attesa di leggere il libro e vedere lo spettacolo, potete trovare qui di seguito, del materiale video dell’emittente Tv2000 ed un brano di una rappresentazione teatrale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *