Sabrina Marchetti – Il mio anno su YouTube a raccontare la sindrome di Tourette

La simpatica Sabrina, ha realizzato un nuovo video  per festeggiare il  primo anno del suo canale YouTube, in cui mostra quasi quotidianamente quale sia la vita con la sindrome di Tourette. 

Sabrina è stata molto coraggiosa perché la patologia può indurre sintomi molto vistosi, che possono essere fraintesi oppure generare atti di bullismo e prese in giro. 

Inutile dire che mi sento davvero in sintonia con la mia coetanea abruzzese (credo proprio di avere la stessa età di Sabrina) . Soffriamo entrambe di una malattia neurologica ed abbiamo tutte e due scelto di fare outing di quello, che la patologia causa al nostro fisico per diffondere la cultura della disabilità.

Rafforzata dal successo del suo canale, che ha più di quarantamila iscritti, Sabrina vuole creare una struttura di accoglienza e di ascolto  dedicata a tutte le persone affette dalla sindrome di Tourette, con una particolare attenzione ai più giovani. Per raccogliere i fondi necessari, ha anche scritto una delicata autobiografia, intitolata  “Non potevo giocare a nascondino” .

 Sabrina ha scelto di vendere personalmente il libro senza passare da nessuna casa editrice. Per prenotarlo occorre contattarla sui suoi profili social.

Nel libro l’autrice racconta di come abbia scoperto solo una decina d’anni fa quale fosse il nome della sua malattia, attraverso la visione di un film. Nel 2008 infatti il regista Peter Werner girò il lungometraggio, “Front of the class” , tratto da un libro dell’insegnante con la Tourette, Brad Coen, distribuito in Italia con il titolo poco indicativo, “La mia fedele compagna” . 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *