Potrebbe essere un disabile il re di Halloween di Tim Burton

Si questo è il periodo dell’anno in cui fa ancora più effetto parlare di The Nightmare before Christmas,  il bel film di animazione, girato da Henry Selick , ma ideato e prodotto da Tim Burton.

Io ho deciso di parlarne non  solo perché è bellissimo e magistralmente doppiato dal grande Renato Zero.

Tutti i film, che sono legati alla poetica di Tim Burton, parlano anche di stigma sociale e problemi di accettazione del “diverso”.

Jack Skeletron è troppo “brutto e rumoroso” per poter essere accettato nei migliori banchetti  delle feste e lui si ribella ed esprime il suo dolore cercando di sostituirsi addirittura a Babbo Natale,

Il popolo dei freak del paese di Halloween ricorda sinistramente la realtà di tanti disabili!

 

1 comment
  1. Molto interessante e forse reale! La paura del buio, del “nero” forse, in realtà è la paura della menomazione, della “diversità”; e, la frase dolcetto scherzetto, altro non è che saper convivere e, a volte sorridere del proprio stato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *