Quando il corpo si ribella


Non riesco a dare un nome preciso al mio lavoro, a quello che io sono nel profondo: blogger, racconta storie, giornalista ?In fondo.

Noria/Sclerotica è uno strano composto di emozioni e sensibilità, che appartengono a tutti i ruoli elencati e a tanto altro! Nel mio ebook “Il trono di flebo”, ho voluto mantenere il mio strano estro di disegnatrice e la passione per i booktrailer. Potete vedere il risultato della mia collaborazione con Mariagrazia Talarico che ha realizzato un piccolo film con i disegni del libro. La mia amica mi ha fatto una bellissima sorpresa, inviandomi il video pronto, in questi primi giorni di autunno. Per me, che amo molto questa stagione, è stato un inizio davvero scoppiettante! Come sottofondo, Mariagrazia ha usato un brano di musica barocca, con una scelta narrativa, che mi è davvero piaciuta molto. All’inizio la pista musicale è registrata al contrario e anche le scritte sono proposte a ritroso. Ad un certo punto però tutto sembra aggiustarsi e musica e parole sono proposte nella giusta sequenza! Si crea così una bella metafora della disabilità e della narrazione su queste tematiche. Quello che appare strano o dissonante, nel racconto e nel disagio, alla fine riesce a creare una stupenda melodia!

Questo è quanto scrivevo giorni fa su lastampa.it a queste riflessioni vorrei aggiungere due parole sul mio stato d’animo di questi giorni. Cammino con il deambulatore ormai da diversi anni e da qualche tempo, il mio corpo ha cominciato a ribellarsi alla stanchezza. Tutto mi pesava, spingere il mio mezzo, posizionarlo rasente al muro per sedermi lungo la strada. Facevo una gran fatica per riuscire al massimo a raggiungere il bar sotto casa. E poi io sono pesante e questo spaventava le persone, che all’occorrenza dovevano aiutarmi a rialzarmi se cadevo. Di conseguenza sono entrata in crisi con le magiche flebo che fanno da arredo al trono di noi sclerotici. Chissà, forse è ora di cambiare molte cose, anche mezzo di trasporto e magari, salire in carrozz(ina)…. vi terrò aggiornati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *