Con l’allenamento fisico è riuscita a superare la sua grave forma di scoliosi – La storia di Eva Butterly

 

Ho trovato la storia di Eva, tra i documentari di Barcroft TV, nella sezione Shake my Beauty (Scuoti la
mia bellezza). 

In SmB vengono raccolte le esperienze di persone, che non rinunciano alla loro bellezza e personalità nonostante gli handicap fisici.


Eva Butterly  ha ventotto anni ed è irlandese, di Dublino per la precisione. 
Quando aveva dodici anni, dopo che un insegnante aveva notato che le sue spalle erano inclinate su un lato, le fu diagnosticata una scoliosi idiopatica . 

Le condizioni della sua schiena si aggravarono al punto che la ragazza dovette subire una operazione per fondere e raddrizzare la colonna vertebrale,attraverso due aste  inserite su entrambi i lati.

Potete cliccare qui, per vedere    l’intero documentario su Eva,     realizzato da Barcroft TV. Nel mio post trovate parte del contenuto del video.

Invece di lasciarsi andare permet-tendo, che la sua grave forma di  scoliosi compromettesse il resto  della sua vita, Eva ha usato l'esercizio fisico come un modo per rafforzare la sua mente, il suo spirito  ed il suo corpo.

La giovane diventò una vera guer-
riera della scoliosi, una scoliosis warrior!


Prima che Eva iniziasse ad allenarsi, ha avuto una carriera di successo nella recitazione, anche apparendo in Il Trono di Spade.

Ma le sue condizioni la bloccavanoancora e non riusciva a credere di poter rafforzare il suo corpo.

"Non avevo ancora il livello di forma fisica che ho ora - racconta Eva - mi è stato praticamente detto che non potevo fare sport di contatto, pensavo di essere davvero così delicata e che se qualcuno mi avesse toccato, avrebbe potuto far cadere un po 'di metallo fuori posto o qualcosa del genere”.

Dopo che suo fratello le ha fatto conoscere il sollevamento pesi,Eva ha capito quanto le fosse di beneficio - dentro e fuori.

“La formazione mi ha davvero aiutato. Sono stato in grado di migliorare  la simmetria [della mia schiena] - non è perfetta , ma è molto migliore di quello che era”.


La forma fisica che l'ha aiutata a diventare sicura della propria pelle. E guardandola ora, non avresti mai pensato che avesse avuto problemi di autostima.

“Non mi sento mai imbarazzato per le mie cicatrici, le vedo come le mie ferite di guerra dei miei tempi che combattono nelle trincee."
Ha detto la ragazza che due anni fa ha iniziato ad addestrare altre persone con scoliosi e condizioni simili.

Ora gestisce una società di allenamento personale, la Warrior Fitness.

Eva capisce come le persone con condizioni come la scoliosi possono sentirsi su se stesse e ama vederle diventare più forti - mentalmente e fisicamente.

"Le persone con scoliosi tendono ad avere una scarsa immagine corporea e scarsa autostima - spiega -
Aiutare i miei  clienti nel loro percorso di fitness è stato gratificante. Non sto solo mettendo qualcuno in forma, ma sto lavorando con persone che rimarranno con me per sempre”!


Inviato da Libero Ma


 
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *