Che dite, riprendiamo a giocare con Bitstrip?

Allora vi è piaciuta la vignetta? La ragazza al volante é la mia amica Vittoria e la pazza, che fa surf attaccata alla macchina, con un abito attillato sono io! Il titolo della striscia ė Quando Vittoria mi fa provare un nuovo deambulatore a motore ! Ricordo ancora le risate. Questa opera artistica mi è stata proposta giorni fa, tra i ricordi di Facebook. Rivederla mi ha fatto molto piacere e mi ha fornito una nuova energia in un momento davvero critico. Queste scenette possono fornirmi degli ottimi spunti per il mio progetto di trasformare Sclerotica in un fumetto. E voi, cari colleghi sclerotici, vi ricordate Bitstrip? Anche voi l’avete usata per ironizzare sulla sm? Avete voglia di mandarmi le strisce migliori? Avete dei suggerimenti? Ora cercherò di raccogliere quelle che ho realizzato negli anni scorsi, cercheró magari di farne delle nuove. Vediamo quale sarà il risultato! Soprattutto c’è ancora qualcuno che usa Bitstrip?  Leggi tutto

Ho scoperto un fratello per le mie gambe dispettose! É un intestino col morbo di Crohn

Incredibile, le mie gambe parlanti hanno un fratello! Tranquilli, non sono impazzita. Come sto ripetendo in continuazione, un anno fa ho scritto “Avventure semiserie delle mie gambe”, un libro in cui parlo alle mie gambe con la sclerosi multipla forse loro ad un certo punto si decidono a rispondermi. A sorpresa, giorni fa ho scoperto di non essere sola. Una giovane scrittrice di Torino, ha addirittura dedicato un libro al suo intestino affetto dal morbo di Crohn.   La trentaduenne Malvina Massaro, ha infatti pubblicato con Amazon ” Tino non ci sta”, che racconta dell’imprevisto ricovero di Nina, la protagonista. che si sottoporrà ad un stomia intestinale. Tino naturalmente è il diminutivo di intestino e quello dell’autrice è cosi serio e saggio da meritarsi la personificazione. Leggi tutto

Dai Claudio non deludermi! Trova il modo di chiamare dj Fanny a Sanremo!

Sembra che lo slogan #djFannySanremo2018, non sia bastato. Andrea dj Fanny Turnu, l’artista malato di SLA – sclerosi laterale amiotrofica non ha ricevuto chiamate. Eppure tanti giornalisti si sono mossi. Anche la collega della Rai, Patrizia Senatore ha realizzato per il Tg 3 un servizio davvero emozionante (lo potete vedere cliccando qui). Sono sorpresa ed amareggiata da questa mancanza di attenzione! Claudio sei uno degli artisti più vicini alla mia sensibilità. Non mi aspettavo questo dall’autore di una bellissima canzone come Poster! Leggi tutto