Anche io sono una sirena guerriera!

Parlando di Sirene disabili e combattenti non poteva mancare anche la mia personale versione di  sirena. L’idea é nata sfogliando le pagine facebook e le mie fotografie recenti. Mi è bastato unire una delle fotografie del progetto sport & glamour disability di Micaela Zuliani ad un mio video in cui cammino con il deambulatore per ottenere un effetto…energizzante! Sembro proprio una ironica combattente! Ho proposto l’abbinamento anche sulla mia pagina facebook ed i like e gli apprezzamenti non sono mancati. Certo, sarebbe stato meglio scegliere una foto marina, in cui sono in costume, ma per adesso, l’effetto è abbastanza coinvolgente. Leggi tutto

Una donna, la sclerosi multipla, il suo corpo e il sesso

Un aspetto importante della vita di noi sclerotici, del quale in passato, non mi sono occupata nella maniera dovuta, è il sesso. Una patologia che rende più difficile conoscere e gestire la propria corporeità, come la sm, non può che rendere più complicati i rapporti umani, negli affetti, nelle amicizie e anche nel sesso. Molte persone trovano rifugio nel sesso on line, che non richiede il contatto diretto e può dare comunque delle gratificazioni, anche se diverse dalla reale frequentazione fisica. Per avere una relazione in chat basta avere un computer ed una videocamera. Non c’è bisogno di spostarsi e può riempire un vuoto. La cosa più difficile ė sapersi gestire, cercare di non abbandonarsi a malintenzionati, che potrebbero diffondere in rete conversazioni e immagini. Care colleghe sclerotiche all’erta! Quelle che rischiano di più col sesso virtuale, come al solito siamo noi, ad ogni età! Leggi tutto

Le #sirene c’erano già ai tempi di Fashion Ability

Anno 2013, tra una chiacchiera al bar ed un approfondimento su temi a noi cari, Io, la giovane stilista torinese Serena Poletto Ghella e la regista carrozzata, Carmen Riccato decidiamo di lavorare ad un progetto culturale sulla  moda e la disabilità, che chiameremo  FASHION ABILITY! Ci abbiamo lavorato per qualche mese ed è stato molto bello!  Abbiamo tenuto anche un ciclo di incontri, rivolti al pubblico della nostra città, come potete vedere in questo video. Come è consuetudine, in questi casi. Serena aveva anche creato un’apposita pagona facebook, scegliendo, guarda caso, una sirena come immagine di copertina! Leggi tutto

Ancora #sirene ! Affascinata da un’antica creatura marina

L’antica sirena non è quella dell’immagine di apertura, che raffigura un delizioso  pupazzo realizzato all’uncinetto. Ho trovato la foto durante le mie ricerche sul web, di un tutorial, che mi spiegasse come fare dei pupazzi con le sembianze di sirena! Il lavoro è già a buon punto! Il post di  oggi è la rielaborazione di un articolo pubblicato mesi fa sulla Sclerotica mammacioè il blog di vita.it.  Visto che ho iniziato il mio blog cucciolo, parlando di Sirene, mi è sembrato interessante riproporlo!  Avevo già preparato mentalmente, diversi post, che si riferivano direttamente al mio rapporto con la perfida sm. Molte sere fa invece, la visione su raiquattro del film Hugo Cabret di Scorsese, mi ha fatto cambiare completamente idea. In questa magnifica pellicola si parla del grande regista francese George Méliès, il padre del cinema fantastico e della regia cinematografica. Sono rimasta letteralmente estasiata dai suoi lavori, che esprimono una visione poetica e favolistica della realtà, perfettamente in linea con il mio modo di interpretare il mondo. Talvolta ricorreva alla pittura dei fotogrammi, per ottenere fantastici effetti cromatici. Una vera magia nel cinema solo in bianco e nero degli inizi del secolo scorso. Frugando su youtubeho scoperto le immagini del suo film The mermaid (La sirena). Il mio animo, che si identifica con La sirenetta ha esultato. Come avrei amato avere le sembianze di questa poetica creatura. Il suo dolce sorriso non poteva avere almeno un posticino nel mio blog! Leggi tutto

#sirene La fiction fantasy di rai 1 è carina, ma vuoi mettere la potenza delle sirenette disabili?

Che periodo incredibile! Nella mia vita, il mio corpo sta subendo una trasformazione. Acquisisco ogni giorno nuove consapevolezze sulla mia disabilità. Mi sento come un laboratorio in cui si tentano esperimenti arditi!

Nella vita professionale tutto è in movimento. Da quando è nata la nuova Sclerotica, ho cominciato a rendermi conto di quanto sia  arduo gestire tre blog, distinti, ma comunque indissolubilmente legati. Ho tentato timidamente di realizzare i primi post sul mio blog personale, quasi scherzando sul personaggio della sirena, spesso usato, anche da me come simbolo delle donne disabili e la fantasy fiction televisiva Sirene, della quale andrà in onda proprio questa sera su RAI Uno, la seconda puntata. Stavo cercando su Google nuovi spunti, finchè mi sono trovata una vera e propria tesi di laurea di Kate Noson, dell’Università di Berkley, intitolata L’odiosa coda. La sirena come immagine della disabilità nella letteratura italiana. Ero sbalordita di aver trovato del materiale così importante con uno sforzo minimo. Dopo aver letto le prime righe, ho scoperto subito un personaggio interessante. Una artista molto originale, Antonella Laterza,  una cantante ed artista visuale bolognese, in carrozzina per la sua disabilità autrice del Musical Sirene e dell’installazioneBarbie in carrozzina, che utilizza una fantastica bambola con la coda argentata da sirena! Che dire? Guarderò la fiction di stasera perchè è ben fatta, ma le vere sirene siamo noi donne disabili! Leggi tutto

Ad #Halloween vestite come la regina del Trono di flebo

Sono un po’ in ritardo, lo ammetto, Halloween è già passato, ma la sua scia è comunque ancora dentro di noi.  Ripensando a questa particolare festività, credo di poter suggerire un originale travestimento, adatto soprattutto alle mie colleghe sclerotiche.  Nella copertina del mio ultimo ebook,  Roberto Porcella ha disegnato una affascinante Regina del Trono di flebo. Credo che ispirandosi a questa immagine, potrebbero nascere dei bellissimi costumi. I racconti del libro poi toccano anche tematiche ironicamente paranormali, come ne Leggi tutto