Quando una zombie mangia un disabile per non discriminarlo

Stavolta Sclerotica ha superato se stessa. Nelle mie scorribande su Netflix ho scovato una serie tv veramente rivoluzionaria, che riesce a distruggere moltissimi stereotipi, compreso quello dell’umorismo sulla disabilità ! Sto parlando di Santa Clarita diet, la sit com americana con Drew Barrimore e Timothy Oliphant dal successo planetario. Naturalmente tutto è all’insegna della comicità più nera ed irriverente. È la storia di una agente immobiliare che diventa inspiegabilmente una zombie, che deve costantemente nutrirsi di carne umana. Le vicende sono esilaranti e superate le prime perplessità, ci si appassiona, rimanendo avvinti al susseguirsi degli episodi . Qui vi popongo una scena di YouTube dai mille rimandi semantici sul concetto di discriminazione. La bella zombie aveva organizzato l’omicidio di due nazisti per poi sfamarsi attirandoli ad una falsa esposizione di cimeli hitleriani.   A sorpresa, uno dei due é in carrozzina. Lei vorrebbe risparmiarlo perché disabile e tenta di mandarlo via. Inaspettatamente lui si oppone. Mi discriminate perché disabile, io non me ne vado. Sentenzia e ne segue un alterco sul concetto di discriminazione. Alla fine la non morta si getta sul nazista disabile e lo divora! Di seguito la scena in versione originale. È un po’ forte, ma davvero interessante! Ditemi cosa ne pensate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *