Ma i disabili fanno sesso?

In questo giorno classicamente dedicato all’amore, le persone disabili sono spesso più bersagliate del solito dal bigottismo  e dal pregiudizio. C’è chi pensa che i disabili siano asessuati come gli angeli e chi è convinto  che far l’amore loro, sia una specie di peccato mortale. La comicità caustica ed irriverente di Marina Cuollo ci aiuterà a distruggere molti di questi falsi miti. https://www.facebook.com/100000625650909/posts/3090774744286684/?

Non per niente Marina è l’autrIce del libro “A Disabilandia si tromba”, Più chiaro di così!

Il rivoluzionario universo maschile di Tiziano Ferro, che fa tremare d’emozione l’Ariston

Tiziano, l’ho già fatto in passato, ma sento nuovamente di doverti chiederti scusa.  Per tanti anni non ti  ho considerato, non mi sono occupata delle tue canzoni e del tuo modo di interpretare e stavo rischiando di perdere una perla rara. In questo Sanremo oltre ad avere dimostrato un talento straordinario, sei apparso disponibile e simpatico, elegante, ma sobrio, come  solo un vero artista sa essere!

Il culmine delle tue esibizioni però lo hai toccato interpretando Almeno tu nell’universo di Mia Martini. Era la prima volta che la canzone veniva interpretata da un uomo! Leggi tutto

Una super arachide magica anche per noi disabili

Non dovrei mangiarne troppe, fanno ingrassare soprattutto se non si può fare movimento…ma io adoro le arachidi. Mi piacciono anche per la loro forma e la loro friabile corazza. Ci pensavo oggi. La mia mamma veneta le chiama “bagigi” e sono famose anche tra i personaggi Disney. Pippo riesce a diventare un super eroe grazie a delle arachidi magiche che crescono nel suo giardino . Già… sarebbe bello anche per noi sclerotici, ingollare qualche “bagigio” e …TA DA…ritornare forti e abili come prima della malattia! 😅 Leggi tutto

“Quel sudore sul viso, che rischia di rovinare il mio lavoro” – Soffro di iperidrosi facciale e non sempre truccarmi è semplice

Alice Venturi , ventisei anni, nata a Lucca, da molti anni realizza video tutorial sul trucco ed i migliori prodotti per il make-up. Come youtuber ha scelto il nome di AlicelikeAudrey , facendo un chiaro omaggio all’attrice  Audrey Hepburn, indiscussa icona di stile.

Alice ha raggiunto una certa notorietà sul web con il suo canale, che vanta circa trecentocinquantamila iscritti. Questa fama le ha permesso di essere chiamata in televisione a Pechino Express e nello spazio pomeridiano condotto da Caterina Balivo. Leggi tutto

Che dite…lanciamo un profumo che odora di “sclerosi multipla”?

Non ho saputo resistere cari colleghi sclerotici! Alla notizia che l’attrice Gwyneth Paltrow avesse lanciato sul mercato una candela con lo stesso profumo della sua vagina ho subito pensato a come ironizzare su questa scelta.

La particolare candela di Gwyneth contribuisce anche a concentrare l’attenzione su una parte del corpo, come l’apparato genitale femminile, considerata tabù. Allora perché non possiamo usare lo stesso sistema per parlare  di sclerosi o disabilità, che sono anch’essi dei tabù? Leggi tutto

Aspettando Crohn e l’umorismo distopico dei The pills

È passato veramente tanto tempo da quando vi ho parlato del morbo di  Crohn e del libro di Malvina Massaro, “Tino non ci sta”.

Oggi torno a parlarne perché le mie scorribande su YouTube mi hanno fatto scoprire un altro gioiellino, degno senza dubbio di essere riproposto anche se risale al 2018.

sSi tratta di Aspettando Crohn, realizzato dal gruppo romano dei The Pills. 

Circa un anno fa gli attori hanno messo a disposizione dell’Amici onlus   il loro umorismo nero per realizzare una mini opera da proiettare al cinema, che parlasse in modo semplice e diretto della patologia intestinale. Leggi tutto

Con l’allenamento fisico è riuscita a superare la sua grave forma di scoliosi – La storia di Eva Butterly

Ho trovato la storia di Eva, tra i documentari di Barcroft TV, nella sezione Shake my Beauty (Scuoti la mia bellezza). In SmB vengono raccolte le esperienze di persone, che non rinunciano alla loro bellezza e personalità nonostante gli handicap fisici. Eva Butterly ha ventotto anni ed è irlandese, di Dublino per la precisione. Quando aveva dodici anni, dopo che un insegnante aveva notato che le sue spalle erano inclinate su un lato, le fu diagnosticata una scoliosi idiopatica . Le condizioni della sua schiena si aggravarono al punto che la ragazza dovette subire una operazione per fondere e raddrizzare la colonna vertebrale,attraverso due aste inserite su entrambi i lati. Potete cliccare qui, per vedere l’intero documentario su Eva, realizzato da Barcroft TV. Nel mio post trovate parte del contenuto del video. Invece di lasciarsi andare permet-tendo, che la sua grave forma di scoliosi compromettesse il resto della sua vita, Eva ha usato l'esercizio fisico come un modo per rafforzare la sua mente, il suo spirito ed il suo corpo. La giovane diventò una vera guer- riera della scoliosi, una scoliosis warrior! Prima che Eva iniziasse ad allenarsi, ha avuto una carriera di successo nella recitazione, anche apparendo in Il Trono di Spade. Ma le sue condizioni la bloccavanoancora e non riusciva a credere di poter rafforzare il suo corpo. Leggi tutto

Fedez e il rischio “sclerosi multipla”- Che ne diresti di “fare squadra”?

La rivelazione  è arrivata durante la trasmissione di Peter Gomez su Nove, “La confessione”.

Potete cliccare qui per vedere lo spezzone di intervista in cui il rapper parla della sua salute.

Voglio sottolineare che apprezzo molto il fatto di aver parlato liberamente in Tv del suo problema fisico. La sua scelta sarà di sostegno alle molte persone, anche giovanissime, che hanno scoperto di avere la sm.

Queste notizie aiutano anche a far conoscere di più la sclerosi. I passi avanti sono stati molti, ma ancora adesso, la malattia non è ben conosciuta ed è ricoperta da un alone di stigma e pregiudizio. Leggi tutto

Astronauti col pannolone, siete dei principianti! Noi disabili abbiamo iniziato ad usarli molto prima di voi!

Scusatemi, ma mi sta prendendo la stupidera! Ogni tanto credo che sia doveroso. Ho letto che i bagni della Stazione Spaziale Internazionale col nostro Luca Parmitano si sono rotti (li vedete nella foto) e gli astronauti hanno dovuto ricorrere a speciali pannoloni per non rischiare spiacevoli e pericolose perdite. 

Ecco, sono stata presa da un moto d’orgoglio inaspettato. Posso dire di avere un’esperienza in comune con gli astronauti e con me molte altre persone disabili. Anche io per la mia disabilità ed i miei problemi di movimento, collegati alla lieve incontinenza, causata dalla sclerosi multipla e alla scarsa accessibilità di molti bagni pubblici, sono costretta ad utilizzare per sicurezza, un pannolone quando devo uscire. Leggi tutto

Le parole hanno un peso – L’emozionante monologo di Tiziano Ferro

Faccio anche io outing. C’e stato un tempo in cui Tiziano Ferro non mi piaceva ed avevo molte riserve su di lui. Gradualmente ho imparato ad amarlo come artista e personaggio pubblico. Giorni fa poi mi ha lasciato senza parole! Questo monologo, recitato in Tv da Fabio Fazio è commovente ed emozionante. Un bellissimo manifesto contro il razzismo, il bullismo e l’abilismo.

Grazie Tiziano!